Biblioteca Comunale "Pasquale Panvini"

 

Nelle vicinanze della Chiesa Madre si trova un edificio dei primi del '900 adibito a sede della Biblioteca Comunale "Pasquale Panvini", che custodisce un ricco e vario patrimonio librario antico e moderno di circa 20.000 volumi, tra cui spiccano 38 Cinquecentine 149 volumi del 1600, 992 volumi del 1700 e 638 opere fino al 1850.
Tra le opere che fanno di questa biblioteca un tesoro e un vanto per l’intera popolazione è da ricordare la preziosa Enciclopedia di Diderot e D’Alembert, donata alla biblioteca dagli eredi di Monsignor Panvini sacerdote e studioso di medicina. L’opera nasce dalla traduzione dall’inglese al francese del Dizionario universale delle arti e delle scienze, si tratta di una terza edizione risalente al 1770-1779 scritta da Chamdrs sotto la direzione di Diderot e grazie all’intervento di Madame de Pompadour, la quale riuscì a portare a termine la stesura di questa terza edizione superando le opposizioni da parte delle autorità religiose.
Alla realizzazione dell’opera parteciparono anche solo esprimendo le loro opinioni su determinate questioni, molto grandi illuministi europei quali: Voltaire, Montesquieu, Turgot, Rousseau.

Metodo consultazione volumi

 

Tutti i volumi inseriti nelle gallerie del sito sono dotati di un'apposita discadalia.
Le prime 2 cifre si riferiscono al codice di catalogazione della Biblioteca; segue l'anno del testo di riferimento, il nome dell'autore, il titolo del volume e, infine, il numero sequenziale del file dell'immagine.

Es. didascalia: 136 - R1 - 1638 - Aldrovandi Ulyssis - Historia Naturale-Pesci e cetacei- Libro V - 690
136 - R1= codice di catalogazione della Biblioteca;
1638= anno del volume;
Aldrovandi Ulyssis= nome dell'autore;
Historia Naturale-Pesci e cetacei- Libro V= titolo del volume;
690= numero sequenziale del file dell'immagine.

Ringraziamenti

 

Si ringrazia il Dott.Vincenzo Puleo, Dirigente dei Servizi Culturali, la Sig.ra Angela Montana, Responsabile della Biblioteca e la Soprintendenza per i Beni Culturali ed Ambientali di Caltanissetta per la realizzazione di tale progetto.